come pulire le cache del database di wordpress

WordPress cache: 2 plugin per pulire il database

Attivare le cache in un sito web è molto utile in primis per migliorare la velocità di un sito web. Quando nelle pagine del tuo sito sono presenti risorse multimediali o elementi molto pesanti, il caricamento può impiegare più tempo del solito: un sistema di cache trova la soluzione a questo problema creando copie dei contenuti, immagazzinandole e mostrandole all’utente al fine di non mandare nuove richieste al server.

Sono presente molte alternative con cui potrai attivare un sistema di caching nel tuo sito web realizzato in WordPress, anche senza possedere conoscenze specifiche. I due seguenti plugin di caching per WordPress sono i più più popolari, che ti consiglio vivamente:

Altre operazioni che possono accompagnare l’installazione di questi plugin per migliorare la velocità di un sito in WordPress, sono la configurazione di CDN come MaxCDN o CloudFare, e la configurazione di un firewall come Sucuri o, nuovamente, CloudFare.

In breve, tutte queste operazioni aiuteranno l’utente ad avere una migliore navigazione in termini di velocità di caricamento del sito web. Tuttavia, molte volte, i sistemi di caching impediscono di visualizzare immediatamente alcune modifiche apportate.

In questo articolo, quindi, ti spiegherò come pulire le cache del database WordPress con un plugin.

Come pulire le cache del database di WordPress con un plugin

Se non disponi delle conoscenze tecniche per mettere le mani sul database e pulire le cache del proprio sito in WordPress, non devi preoccuparti. Grazie ai plugin che ti ho elencato nell’introduzione, svuotare le cache diventerà un gioco da ragazzi.

Prima di spiegarti tutti gli step, voglio raccomandarti di fare sempre un backup del database prima di eseguire una qualsiasi azione che potrebbe avere un impatto negativo. In questo modo, nel caso qualcosa andasse storto, potrai ripristinarlo.

È inoltre molto utile possedere più backup del database nel lungo tempo, in questo modo puoi tenere traccia delle modifiche apportate tenendo conto del giorno e dell’ora in cui sono state apportate.

Svuotare le cache del browser

Come primo passo, è necessario cancellare le cache presenti nel tuo browser. Anche quest’ultimi, come i sistemi di caching dei siti web, sono in grado di immagazzinare le copie dei contenuti statici dei siti web visitati.

Farlo è molto semplice, io prenderò come browser d’esempio Google Chrome. Con questo browser, è sufficiente andare nel menù pigiando sull’icona dei 3 punti in verticale in alto a destra della schermata > Altri strumenti > Cancella dati di navigazione.

come svuotare le cache del browser con Google Chrome

A questo punto, si aprirà una nuova finestra con un pop-up per eseguire l’azione richiesta. Seleziona come intervallo di tempo Tutto e successivamente la terza opzione, Immagini e file memorizzati nella cache, proseguendo infine con la cancellazione dei dati mediante il tasto blu in basso a destra.

come svuotare le cache del browser con Google Chrome

Fatto ciò, avrai ufficialmente cancellato tutti i contenuti memorizzati nelle cache sin da quando hai cominciato ad usare il browser. Se non riesci ancora a visualizzare le modifiche apportate, prosegui con uno dei prossimi step.

Voglio consigliarti un’estensione di Google Chrome molto funzionale e che utilizzo personalmente, Smart Cache Cleaner, con la quale potrai svuotare le cache del tuo browser con maggiore facilità.

come svuotare le cache del browser con Google Chrome

Come pulire la cache del database di WordPress con WP Super Cache

Se hai selezionato WP Super Cache come tuo plugin personale per attivare il sistema di caching, tutto quello che sarà sufficiente fare sarà:

  1. entra nel backend di WordPress;
  2. dal menù a sinistra, sposta il cursore su Impostazioni e clicca sulla voce WP Super Cache;
  3. premi sul bottone Cancella la cache.

come pulire le cache del database wordpress con wp super cache

Come pulire la cache del database di WordPress con W3 Total Cache

Se hai selezionato W3 Total Cache come tuo plugin personale per attivare il sistema di caching, tutto quello che sarà sufficiente fare sarà:

  1. entra nel backend di WordPress;
  2. dal menù a sinistra, scegli Performance;
  3. premi sul bottone empty all caches.

come pulire le cache del database wordpress con w3 total cache

Simone Bocchetta

Ciao! Sono un giovane freelance che ha fatto della sua passione un lavoro. Mi occupo di web marketing e realizzazioni siti web. Non trascuro mai l’informazione e lo studio, fondamentale per rimanere aggiornato nel mio settore il quale è in continua evoluzione.

Seguimi sui social network!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *