Category Archive

Below you'll find a list of all posts that have been categorized as “Web design”

WEB DESIGN BLOG

analisi dei competitor, i migliori strumenti
SEO

Analisi competitor: i 13 migliori strumenti per spiare la concorrenza

Svolgere un’analisi dei competitor è la base di ogni strategia: non puoi permetterti di organizzare il lavoro senza analizzare nel dettaglio ogni strategia e tecnica implementata dalla concorrenza. Grazie a queste attività di analisi e monitoraggio è possibile reperire infinite informazioni dai tuoi concorrenti, qualche esempio: la reputazione di un brand; i punti di forza che stanno spingendo; le debolezze che stanno nascondendo; le campagne di advertising che stanno svolgendo; le parole chiave a cui stanno puntando; i backlink di un dominio; la qualità di un dominio; quali strategie stanno applicando; su quali canali stanno operando. Queste sono solo una piccola parte delle informazioni reperibili mediante un’analisi dei competitor. L’unico aspetto negativo di questa operazione è che svolgendola manualmente può (e deve) portare via parecchio tempo, e non se ne ha già mai abbastanza per svolgere le normali proprie mansioni. Se anche tu, come tanti imprenditori o addetti al marketing di un’azienda, hai questo problema.. sei capitato nel giusto articolo. Oggi voglio mostrarti una serie di tool per le analisi della concorrenza, divisi per differenti attività di analisi, che ti permetteranno di risparmiare un’infinità di tempo ottenendo informazioni precise e dettagliate sui tuoi competitor. Analisi della concorrenza: i 13 migliori strumenti Uno dei grandi vantaggi di internet, rispetto alle normali forme di marketing offline, sta nel poter analizzare dettagliatamente ogni propria mossa ma soprattutto ognuna di quelle che svolge la concorrenza. Come ti ho già detto, l’analisi dei competitor deve necessariamente precedere lo sviluppo di una strategia per la propria attività. Senza di essa, non avrai informazioni sufficienti per dare un senso alle tue attività digital e ottenere risultati determinanti grazie ai sacrifici quotidiani. Non perdiamo altro tempo: di seguito ti mostrerò i migliori strumenti di analisi dei competitor divisi per le differenti informazioni da reperire. Analisi generale dei competitor

Leggi di più »
adsense wordpress plugin: i 5 migliori
Blogging

AdSense su WordPress: i 5 migliori plugin

Stai creando, o hai appena creato, il tuo primo sito web / blog e non vedi l’ora di guadagnare del denaro il prima possibile. Diversamente, ne hai già uno con un buon numero visitatori giornalieri ma ancora non hai trovato il modo di monetizzare il lavoro svolto su di esso. Un problema comune di molte persone che hanno iniziato a lavorare su internet con il proprio sito web, è quello di non possedere prodotti o servizi da vendere agli utenti che vi atterrano sopra. Le ragioni sono numerose: devono ancora idearli, sono in fase di sviluppo, o magari sono pronti ma non perfezionati e quindi non rendono quanto ci si aspettava. La necessità che accomuna tutte queste persone è quella di poter monetizzare il tempo, il lavoro e i sacrifici investiti. Se stai leggendo questo articolo, molto probabilmente ti ritrovi in una di queste persone appena elencate. Avrai sicuramente sentito nominare servizi come Google AdSense: sappi che questi sono un buon inizio! La maggior parte dei nuovi blogger sceglie come CMS (piattaforma) WordPress per creare il proprio sito web o blog. Ed è proprio di questi due ultimi famigerati nomi che parleremo in questo articolo: ti elencherò i migliori 10 plugin per installare Google AdSense su WordPress ed iniziare a guadagnare grazie al tuo sito web / blog. Google Adsense su WordPress: i 5 migliori plugin Non ha importanza se sei uno sviluppatore di siti web o un blogger, come già detto in precedenza il miglior modo per monetizzare il traffico ottenuto sul tuo sito web è sicuramente Google AdSense. Per iniziare, dovrai registrarti sulla piattaforma offerta da Google ed ottenere l’approvazione del tuo account AdSense. Farlo non è difficile se segui le linee guida ufficiali, che ti accompagneranno nel viaggio per poter guadagnare con il tuo sito web. Una volta

Leggi di più »
calendario eventi wordpress plugin
Web design

Calendario eventi su WordPress: i migliori plugin

Molte volte nasce la necessità di possedere un calendario sul proprio sito sviluppato in WordPress, che sia privato o pubblico e visibile agli occhi dei visitatori. Io ne possiedo uno nel backend per gestire le pubblicazioni del blog che stai leggendo, ma le necessità possono sorgere per altri motivi, quali ad esempio: un calendario pubblico per esporre le date di eventi organizzati dalla propria attività; un’agenda, pubblica o privata, per mantenere aggiornati i lettori su importanti annunci; un’agenda privata per organizzare il lavoro del proprio team. Calendario eventi WordPress: i migliori plugin Proprio per questa frequente necessità, ho deciso di elencarti quelli che sono per me i migliori plugin per la creazione di un calendario eventi su un sito WordPress. Alcuni sono gratuiti, altri a pagamento, la scelta dipende sulle proprie necessità ma per tutti i plugin presenti si tratta di cifre alla portata di tutti. I migliori plugin WordPress per i calendari degli eventi, secondo il mio parere, sono i seguenti: Editorial Calendar (free) Il mio calendario (free) The Events Calendar (free) All-in-One Event Calendar (free) Booking Calendar (free) Simple Calendar – Google Calendar (free) The Events Calendar PRO EventON Calendarize it! WordPress Pro Event Calendar Event Booking Pro

Leggi di più »
gli errori più comuni in un ab test
Web advertising

AB test: i 4 errori più frequenti

Quando non sei soddisfatto dell’andamento di una tua campagna, il modo migliore per aumentare il tasso di conversione è eseguire un AB test. L’AB test non è altro che un esperimento (eseguito su una landing page, su un’inserzione, etc) che si divide in due versioni molto simili, dove si va variare un elemento mostrandolo a due sezioni di pubblico per capire quale versione funziona meglio. Nel web marketing, questo tipo di esperimento, è molto importante e non a tutti è presente la sua enorme potenzialità: l’AB test, se ben eseguito, può fornire vantaggi determinanti. Con questo articolo, voglio mostrarti quali sono gli errori più frequenti da non commettere quando si esegue un AB test. I 4 errori da non commettere in un AB test L’AB test, come abbiamo visto, è quindi molto utile nel web marketing. Tuttavia, spesso si tende a commettere errori comuni ma che è possibile identificare e correggere mediante un processo molto semplice. Vediamo insieme quali sono. #1 Trarre conclusioni affrettate L’AB test ha bisogno di tempo: necessiti di dati effettivi, visite, statistiche reali. Trarre conclusioni affrettate non porterà a nulla. Come risolvere questo problema? assicurati di avere abbastanza dati per avere statistiche reali sulle varie versioni; esegui test per minimo 7  giorni consecutivi: il comportamento degli acquirenti può variare in base ai giorni della settimana, ad esempio; raggiungi un elevato traffico: solo con un buon numero di visitatori potrai capire quale versione è effettivamente la migliore. #2 Testare troppe variazioni in un’unico AB test Un errore molto frequente è quello di creare due versioni con molte variazioni l’una rispetto all’altra. Sbagliatissimo! Cambiando troppi elementi, non capirai mai qual è quello che porta una benefici all’andamento. Come risolvere questo problema? sii paziente, cambia un elemento alla volta per ogni AB test; concentrati prima sulle best practices prima

Leggi di più »
plugin woocommerce gestione reti di agenti
Web design

Plugin WordPress per la gestione degli agenti su WooCommerce

Recentemente, da una grossa azienda cliente, è nata l’esigenza di poter gestire la grossa rete di agenti, quindi rivenditori, mediante l’ecommerce realizzato con WordPress. L’estensione WooCommerce che consente di vendere prodotti online, di base, non fornisce una soluzione a questo problema. Dopo un’attenta analisi nel web, non ho trovato molte alternative che potessero soddisfare ogni esigenza del mio cliente.. finché non ho trovato Woo Sales Agent. Woo Sales Agent è un nuovissimo plugin di WordPress compatibile con WooCommerce, che permette di gestire le reti di agenti e le loro provvigioni mediante una piattaforma esterna ed integrata. Il progetto è sviluppato da un team completamente italiano, ma è disponibile in più lingue: al momento inglese e italiano. Vediamo più nel dettaglio tutte le features presenti nel pacchetto. Plugin per gestire le reti di agenti con WooCommerce Woo Sales Agent, il plugin WooCommerce per gestire le reti di agenti e le loro provvigioni, è dotato di molte funzionalità. In questo articolo ti mostrerò le più importanti, ma potrai provare la demo presente nel sito ufficiale: essendo una versione di prova è molto limitata, ma riuscirai a farti un’idea della sua enorme efficienza. La demo è raggiungibile da questo link, e puoi provarla accedendo come amministratore o come agente. Le credenziali sono le seguenti: Log-in come amministratore Nome utente: admin Password: administrator Log-in come agente Nome utente: salesagent Password: salesagent! Il pannello di amministrazione si presenta con una grafica molto moderna e una navigazione molto intuitiva, differente se si accede come amministratore o come agente. Una volta effettuato il log-in, indipendentemente dal ruolo dell’utente (amministratore o agente), la prima pagina che viene mostrata di default sarà dashboard con un riassunto della situazione corrente, nella quale sarà possibile monitorare: il numero totale dei clienti; il numero totale degli ordini del mese corrente; il fatturato

Leggi di più »
come pulire le cache del database di wordpress
Web design

WordPress cache: 2 plugin per pulire il database

Attivare le cache in un sito web è molto utile in primis per migliorare la velocità di un sito web. Quando nelle pagine del tuo sito sono presenti risorse multimediali o elementi molto pesanti, il caricamento può impiegare più tempo del solito: un sistema di cache trova la soluzione a questo problema creando copie dei contenuti, immagazzinandole e mostrandole all’utente al fine di non mandare nuove richieste al server. Sono presente molte alternative con cui potrai attivare un sistema di caching nel tuo sito web realizzato in WordPress, anche senza possedere conoscenze specifiche. I due seguenti plugin di caching per WordPress sono i più più popolari, che ti consiglio vivamente: WP Super Cache; W3 Total Cache. Altre operazioni che possono accompagnare l’installazione di questi plugin per migliorare la velocità di un sito in WordPress, sono la configurazione di CDN come MaxCDN o CloudFare, e la configurazione di un firewall come Sucuri o, nuovamente, CloudFare. In breve, tutte queste operazioni aiuteranno l’utente ad avere una migliore navigazione in termini di velocità di caricamento del sito web. Tuttavia, molte volte, i sistemi di caching impediscono di visualizzare immediatamente alcune modifiche apportate. In questo articolo, quindi, ti spiegherò come pulire le cache del database WordPress con un plugin. Come pulire le cache del database di WordPress con un plugin Se non disponi delle conoscenze tecniche per mettere le mani sul database e pulire le cache del proprio sito in WordPress, non devi preoccuparti. Grazie ai plugin che ti ho elencato nell’introduzione, svuotare le cache diventerà un gioco da ragazzi. Prima di spiegarti tutti gli step, voglio raccomandarti di fare sempre un backup del database prima di eseguire una qualsiasi azione che potrebbe avere un impatto negativo. In questo modo, nel caso qualcosa andasse storto, potrai ripristinarlo. È inoltre molto utile possedere più backup del database

Leggi di più »
come velocizzare il caricamento di un sito in wordpress
SEO

Come migliorare la velocità di un sito WordPress

Quante volte ti è capitato di cercare informazioni nel web trovando siti con un caricamento molto lento, e di conseguenza stancarsi molto facilmente andando in un sito competitor per reperire le risposte che stavi cercando? Come già spiegato nell’articolo dove elenco la checklist dei fattori SEO on-page, la velocità è un fattore che influisce indirettamente sul posizionamento nei motori di ricerca. Questo è dato dal problema che ti ho esposto nella frase precedente: Google è in grado di comprendere quest’operazione, penalizzando i siti con il caricamento lento. Il tuo sito può avere informazioni più utili e dettagliate di un sito competitor, ma se il caricamento è lento l’utente si stancherà e andrà a reperirle altrove, trovandoti così penalizzato dai motori di ricerca. Con questo articolo voglio spiegarti come migliorare la velocità del tuo sito in WordPress, ottimizzandone il caricamento. I requisiti per velocizzare il caricamento di un sito in WordPress Prima di spiegarti passo per passo come velocizzare il caricamento di un sito in WordPress, ti elencherò quali sono i requisiti da soddisfare per poterlo fare. Non sono molti: possedere un server/hosting valido; attivare un CDN; configurare un plugin di cache valido in modo ottimale. Vediamoli nel dettaglio. 1. Come scegliere un provider e un server/hosting valido per il proprio sito in WordPress I fattori principali da tenere conto per la scelta di un provider e di un pacchetto sono i seguenti: costi; performance, sicurezza e protezione; qualità del servizio di assistenza; facilità di utilizzo. Esistono provider che offrono pacchetti di hosting / server gratuiti o a basso costo. Scegliendo un pacchetto gratuito andrai a fronte di numerose limitazioni che saranno d’intralcio per aumentare la velocità del tuo sito in WordPress, mentre badando solo al risparmio potresti perderci in performance e di conseguenza imbatterti in una perdita di guadagno online.

Leggi di più »
plugin wordpress per area riservata
Web design

Area riservata su WordPress: i migliori 6 plugin

Con il mio lavoro, mi è capitato molto spesso di trovare clienti che avessero necessità di limitare l’accesso ai contenuti di determinate pagine del sito web. Questo può capitare per svariati motivi, ad esempio è uno dei metodi più utilizzati per monetizzare i tuoi contenuti. Se sei capitato in questo articolo, hai bisogno di qualche delucidazione su quale plugin di WordPress faccia più al caso tuo per creare un’area riservata sul tuo sito. Di seguito una serie di plugin che ritengo i migliori in questo genere. s2Member s2Member è un plugin molto professionale che consente di gestire i membri di WordPress e proteggere/riservare i tuoi contenuti. È molto efficiente e sono presenti molte estensioni, tra le mille funzionalità si distingue grazie alla possibilità di proteggere i file scaricabili, gli streaming e la possibilità di archiviare i file in un proprio server con l’integrazione di Amazon S3 / CloudFront. s2Member è un plugin WordPress per l’area riservata a pagamento, acquistabile dal sito ufficiale. PrivateContent PrivateContent è un plugin molto semplice e veloce, con il quale potrai configurare un accesso multi livello, delle aree riservate dando l’accesso solo a determinati ruoli, un’area riservata al singolo utente e disporrai di funzionalità per la gestione degli utenti. È possibile, inoltre, adattare la grafica del plugin con quella del tuo sito tramite il form skin builder fornito dal plugin stesso. Molto comodo e personalizzabile, ma soprattutto non richiede conoscenze specifiche in termini di programmazione! PrivateContent è un plugin WordPress per l’area riservata a pagamento, acquistabile da Envato Market. WP Customer Area WP Customer Area è una soluzione semplice e veloce per limitare gli accessi alle aree riservate con WordPress. È possibile condividere file, pagine e molto altro con uno o più utenti configurando il tutto dal back-end. Tutti i file condivisi negli spazi riservati sono sicuri,

Leggi di più »
Simone Bocchetta
Simone Bocchetta

Ciao! Sono Simone Bocchetta e aiuto i brand a farsi trovare dal proprio target di riferimento mediante strategie di comunicazione online.
Non trascuro l’informazione e lo studio, fondamentale per rimanere aggiornato nel mio settore il quale è in continua evoluzione.