come ottenere traffico organico sul blog

Come ottenere traffico organico sul blog in 7 step

Quando si inaugura un nuovo blog e non si possiede del budget necessario per avviare buone campagne di marketing che portino a risultati soddisfacenti, l’unica alternativa per cominciare a popolarlo di lettori è quella di alzare le maniche armandosi di tanta pazienza e soprattutto molto impegno per ottenere traffico organico.

Tutti i consigli che ti sto per rivelare, non escludono la possibilità di esser messi in atto in concomitanza a delle campagne di advertising, al contrario possono dare un’ulteriore spinta al raggiungimento dei propri obiettivi.

Come ottenere traffico organico su un blog

Con questo articolo voglio spiegarti come ottenere traffico organico sul tuo blog, metodi che utilizzo personalmente sui miei progetti e su quelli dei miei clienti. Vediamo insieme passo per passo il mio lavoro.

1. Individuare gli obiettivi del blog

Come ripetuto più volte in più articoli del mio blog, tutto parte dall’individuazione degli obiettivi. Le domande che devi porti è: perché ho creato questo blog? Cosa voglio raggiungere mediante questo strumento di marketing?

Un blog può avere diverse fini, di seguito alcuni esempi:

  • branding, quindi visibilità del sito web e del brand;
  • vendite, quindi ottenere visite per aumentare la visibilità del proprio ecommerce o delle pagine dei propri servizi;
  • monetizzazione, quindi fatturare grazie al proprio blog;
  • link earning, quindi ottenere link in entrata di alta qualità grazie agli articoli pubblicati e migliorare l’autorità del dominio agli occhi dei motori di ricerca.

Una volta individuato lo scopo della creazione del tuo blog, avrai le idee più chiare su come lavorarci e su che tipo di contenuti pubblicare per ottenere traffico organico sul tuo sito web.

2. Individuare il target

Un’importante domanda che devi porti dopo aver selezionato gli obiettivi è: qual è il mio pubblico?

Se hai già dei clienti o dei lettori, proponi loro dei sondaggi per racimolare quante più informazioni possibili al fine di costruire una figura immaginaria del tuo lettore ideale. Monitora gli strumenti di analisi da te utilizzati per il sito web o per i tuoi profili social. I metodi per ottenere queste informazioni sono numerosi.

Alcune delle informazioni utili a questo scopo possono essere:

  • qual è la fascia d’età media del mio pubblico ideale?
  • qual è il lavoro svolto dalla maggior parte del mio pubblico ideale?
  • qual è il livello di istruzione del mio pubblico ideale?
  • quali sono gli interessi del mio pubblico ideale?
  • quali sono le esigenze del mio pubblico ideale?
  • quali sono i canali più utilizzati dal mio pubblico ideale?

Queste sono solo una piccola parte delle domande a cui devi risponderti. Più ne hai, più diventerà facile per te ottenere risultati migliori.

3. Selezionare le parole chiave adeguate

Senza un’analisi delle parole chiave più ricercate nel tuo settore, il lavoro di pubblicazione nel tuo blog può diventare totalmente inutile. Al contrario, venendo a conoscenza di quali sono gli argomenti più ricercati darai un senso alla tua strategia per ottenere traffico organico sul tuo blog.

In questo modo, potrai stilare dei contenuti che risponderanno alle esigenze del tuo pubblico, posizionandoti sui motori di ricerca con le keywords selezionate e colpendoli proprio nel momento del bisogno.

4. Scrivere contenuti di qualità

Lo step fondamentale per ottenere traffico organico è proprio questo: popolare il blog di contenuti di qualità e d’interesse. Oltre alla creazione di contenuti derivata dall’analisi delle parole chiave più ricercate del tuo settore, potrebbe interessarti l’articolo presente nel mio blog per trovare ispirazione per i contenuti di un blog.

Non sono solo gli articoli sulle informazioni più ricercate a portare traffico organico, ma anche contenuti d’interesse che possono diventare virali o contenuti creati rimanendo aggiornati sui trend del momento del tuo settore.

Quando scrivi contenuti, ricorda di rispettare i fattori richiesti dai motori di ricerca per il posizionamento delle pagine. Può esserti molto utile l’articolo presente nel mio blog con la checklist dei fattori SEO on-page.

5. Pubblicare contenuti nei social media

A seguito dell’analisi del target di riferimento, otterrai informazioni su quali canali sono i più utilizzati dal tuo pubblico ideale. Pubblica tutti i contenuti del tuo blog nei vari profili social dove sai di poter trovare il tuo target.

In questo modo, potrai ottenere condivisioni da parte dei tuoi lettori facendo diventare popolari i tuoi articoli. A questo scopo può esserti utile l’articolo presente nel mio blog, come promuovere un blog sui social media.

6. Sfruttare il guest-blogging

Il guest-blogging è molto utile per ottenere nuovi lettori per il proprio blog. Consiste, in breve, nel pubblicare articoli in altri blog utilizzando il proprio nome e linkando il proprio sito web.

Puoi sfruttare questo sistema invitando bloggers influenti che pubblichino contenuti di qualità nel tuo blog, e pubblicare tu stesso articoli per altri blog acquisendo nuovi lettori.

7. Sfruttare i siti Q&A

I siti di domanda e risposta come Quora o Yahoo Answer sono un’ottima fonte di visite. Rimani attivo ascoltando le esigenze degli utenti e fornendo loro delle risposte esaustive con annesso link a qualche articolo del tuo blog.

Attento a non abusarne, crea un collegamento alle tue pagine solo ed esclusivamente quando lo ritieni necessario: potrebbe esser visto dall’utenza e dalla piattaforma come spam e ottenendo l’effetto contrario.

Tool online utili ad ottenere traffico organico sul blog

Ottenere traffico organico sul blog richiede molto tempo, molti step elencati nei precedenti paragrafi sembrano semplici a dirsi ma ad eseguirli manualmente non lo sono. Per ovviare questo problema, sono presenti dei tool online che voglio consigliarti per risparmiare tempo.

Simone Bocchetta

Ciao! Sono un giovane freelance che ha fatto della sua passione un lavoro. Mi occupo di web marketing e realizzazioni siti web. Non trascuro mai l’informazione e lo studio, fondamentale per rimanere aggiornato nel mio settore il quale è in continua evoluzione.

Seguimi sui social network!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *