come aggiornare un vecchio articolo di blog

Come aggiornare un vecchio articolo di blog

Può capitare, quando si possiede un blog di lunga data sempre aggiornato, che qualche articolo obsoleto con parole chiave sempre in voga possa finire tra le pagine degli indici di Google più celate, a causa delle vecchie informazioni contenute all’interno.

A soluzione di questo problema, in questo articolo ti spiegherò passo per passo come rinnovare un articolo di blog dirottandone del traffico all’interno.

Come rinnovare un vecchio articolo di blog

Rinnovare un vecchio articolo può essere utile sia per fornire nuove informazioni agli utenti che seguono il tuo brand, sia per segnalarlo a Google che, se riconosce che la pagina in questione soddisfi i giusti requisiti in termini di SEO, potrebbe premiarla con una scalata di posizione nei suoi indici correlati alle parole chiave interessate.

Dato quest’ultimo beneficio, questa tecnica viene spesso utilizzata, con una determinata pagina o un determinato articolo, quando non si riesce ad ottenere una buona posizione nelle prime pagine dei motori di ricerca.

Vediamo insieme, passo per passo, come aggiornare un vecchio articolo di blog e dirottarne del traffico all’interno.

1. Aggiungere nuove informazioni all’articolo di blog

Il primo passo è quello di aggiornare l’articolo di blog con nuove informazioni. Queste dipendono dall’argomento in questione, e da quanto tempo non è stato aggiornato. Se può esserti utile, in un mio precedente articolo, ho dato alcuni consigli su come trovare ispirazione per scrivere nuovi contenuti.

Le informazioni ulteriori da aggiungere al tuo contenuto possono essere numerose. Di seguito, alcuni esempi:

  • nuovi aggiornamenti a riguardo dell’argomento;
  • nuovi casi studio;
  • nuovi consigli;
  • procedure aggiornate, se si tratta di una guida.

Ripeto, questo dipende esclusivamente dall’argomento trattato.

2. Soddisfare i requisiti SEO (on-page e off-page)

Se l’obiettivo principale è quello di ottenere traffico dal proprio articolo di blog, per nessuna ragione dovrai trascurare l’ottimizzazione SEO. Un importante occhio di riguardo dovrà ricadere sui fattori on-page e off-page.

Per quanto riguarda la SEO on-page, può esserti molto utile la mia checklist dei fattori SEO on-page, che ti guiderà in ogni attività di ottimizzazione. Di seguito, alcune delle più importanti operazioni:

  • ottimizzazione delle meta-tag;
  • ottimizzazione degli heading;
  • ottimizzazione delle immagini;
  • ottimizzazione del contenuto.

Per quanto riguarda la SEO off-page, dovrai ottenere più link referenziali possibili da siti esterni necessariamente autorevoli, per aumentare l’autorità del tuo dominio e dell’articolo in questione. In un mio precedente articolo, spiego alcuni metodi per generare backlink.

3. Utilizzare le liste di email

Nella speranza che nella longevità del tuo blog tu abbia collezionato un buon numero di email profilate, potrai (o meglio, dovrai) menzionare l’aggiornamento dell’articolo di blog in una newsletter.

Quest’attività fa parte della branca del web marketing chiamata email marketing. Se in tutto questo tempo hai popolato la tua lista con un determinante numero di indirizzi email, segnalando il link dell’articolo avrai modo di ottenere sin da subito del traffico nella pagina, con una buona possibilità che i tuoi fedeli lettori lo condividano nei loro profili social.

Se in tutto questo tempo non hai ancora generato una lista di indirizzi email… comincia a farlo il prima possibile! Per appetirli, potresti offrire loro qualche risorsa gratuita in cambio dell’indirizzo della loro casella di posta.

Considera la possibilità di profilare queste liste in base agli interessi e alle informazioni che riesci a raccogliere mediante diversi form con diversi campi, sondaggi, eccetera. Tutto questo aumenterà il tasso di lettura / conversione, quindi l’efficacia della campagna di email marketing. Un tool che può aiutarti a svolgere questo lavoro è MailChimp.

4. Pubblicare l’articolo nei profili social del brand

Come spiegavo nell’articolo come promuovere un blog sui social media, la condivisione degli articoli di blog sui profili social dell’azienda è molto importante per dirottarne del traffico all’interno.

Puoi farlo con un post sotto forma di link:

  • utilizza un’immagine di alta qualità, che catturi l’attenzione dell’utente e che sia adeguata all’argomento trattato;
  • come testo, utilizza la giusta comunicazione con un invito all’azione ben chiaro, anche questo dovrà attirare l’attenzione dell’utente e dovrà portarlo a cliccare sul link.

Sotto forma di spam indiretto, al fine di non ottenere la cancellazione del post e il ban, valuta l’idea di postarlo nei gruppi di settore più popolati e dove vi è presente interazione.

5. Sfrutta i collegamenti interni

Anche i link interni al tuo sito web hanno i loro vantaggi. Dove possibile, quindi dove si tratta più o meno dello stesso argomento, dirotta il traffico da alcuni dei tuoi nuovi o vecchi articoli inserendo collegamenti all’articolo rinnovato in questione.

Questa tecnica gioverà anche il tuo posizionamento SEO: i bot di Google passano da una pagina all’altra sfruttando i link presenti in ognuna di esse.

Conclusione

Abbiamo visto come aggiornare un articolo di blog può essere utile sia per fornire nuovi interessanti contenuti ai lettori già fidelizzati, sia come attirarne di nuovi scalando quando possibile gli indici dei motori di ricerca.

Adesso tocca a te, quali metodi utilizzi per aggiornare i post di vecchia data del tuo blog? Se ti è piaciuto l’articolo e ti è stato utile, ricorda di condividerlo nei tuoi profili social!

Simone Bocchetta

Ciao! Sono un giovane freelance che ha fatto della sua passione un lavoro. Mi occupo di web marketing e realizzazioni siti web. Non trascuro mai l’informazione e lo studio, fondamentale per rimanere aggiornato nel mio settore il quale è in continua evoluzione.

Seguimi sui social network!

Comments 1

  1. Pingback: 5 consigli SEO (fondamentali) per aumentare i risultati | Simone Bocchetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *